Cluster Shared Volumes (CSV) : parte 4

In questa quarta parte dell’articolo su CSV, analizzerò la configurazione di rete necessaria per la migliore implementazione della tecnica CSV.  Ecco i link alle precedenti parti dell’articolo : Parte 1 : http://ivansalvade.it/cluster-shared-volumes-csv-parte-1/ (architettura e principi di funzionamento) Parte 2 : http://ivansalvade.it/cluster-shared-volumes-csv-parte-2/ (scopi di utilizzo e requisiti di infrastruttura) Parte 3 : http://ivansalvade.it/cluster-shared-volumes-csv-parte-3/ (dimensionamento di LUN, Volumi e VHD) Terminologie E’

Share / Save :

Cluster Shared Volumes (CSV) : parte 2

Nella Parte 1 di questo articolo ho trattato dell’architettura generale di CSV e dei suoi principi di funzionamento.   Vediamo ora gli scopi precisi di utilizzo ed i requisiti necessari per l’implementazione della tecnica. Scopi di utilizzo e benefici della tecnica CSV Ripartiamo dalla constatazione che NON è strettamente obbligatorio configurare CSV quando si vuole implementare l’alta

Share / Save :